Home page
Calendario Gare
Resoconti gare
Albi d'oro
Libro ospiti
Registrazione
Calcola velocità
Links
Contatti

Scarpaza-2014-2015
IL FRATELLO MAGGIORE
SAVIGNANO SUL RUBICONE. Ottima edizione, la 41esima, della “Maratonina di S.Lucia”, che è riuscita a sfruttare il sole frizzantino per accaparrarsi ben 1.500 concorrenti (412 agonisti), domenica scorsa. Tra le donne c’è stata gara per 3 dei 13,850 km di andata e ritorno lungo il Rubicone, poi l’ex ungherese Judit Varga (1’59” sugli 800 metri, e 4’01” sui 1.500 in carriera), romagnola per matrimonio da 2 anni, si è involata in solitaria per iscrivere ancora il proprio nome nell’Albo d’oro della manifestazione, salendo sul podio insieme ai 2 figlioli. Per la cronaca argento a Laura Ricci, non una qualsiasi. Tra gli c’è stata bagarre sin dall’avvio, perché il t.v. al 3° km interessava a tanti, ma solo Casolin se l’è portato a casa, lasciando Michele Cacaci e Marco Ercoli con un palmo di naso. Sornione Borghesi, che è transitato quarto, li ha ripresi e quando hanno ripreso fiato, si è scatenato, tirandosi dietro solo Cacaci, ma affaticato. Però intorno all’ottavo km il forlivese, rinfrancatosi, ha rilanciato e Borghesi, reduce da una vacanza nel Caribe, ha staccato il piede dall’acceleratore, lasciando al 21enne la gioia d’intestarsi anche questa grande classica. Sul podio con grande umiltà Borghesi ha ammesso che a 21 anni, non era ancora forte come lo è già Cacaci, ma lo ha “ripreso” ricordandogli che sta spremendosi troppo nelle gare su strada (a dire il vero la specialità in cui per ora si esalta di più) e tenersi le energie per la stagione su pista del 2015, dove ancora non ha convinto. Il giovane della Casone ha abbassato il capo, annuendo, sinonimo di grande rispetto, facendone tesoro.

Misano 2015